COSA VEDERE A
TRANI

GUIDA COMPLETA ALLA VISITA DELLA CITTÀ

 

Trani è uno dei centri italiani dal fascino e dalla storia più interessanti in assoluto.

Meno citata di altre località di grande interesse, pugliesi e non, questo ameno comune del Sud Italia, che conta meno di 60.000 anime, regala in realtà una delle esperienze di viaggio più belle e complete che si possano desiderare.

Cosa vedere a Trani

La città di Trani è ricca di una tradizione storica e culturale che la rende, ancora oggi, uno dei punti di interesse più intriganti di tutto il Mezzogiorno italiano.

Enormemente influenzata dal dominio della dinastia sveva durante il Medioevo, e in particolare dall’enorme carisma dell’imperatore Federico II che ne fece la sua fortezza marittima, Trani ha vissuto uno dei suoi periodi più floridi a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento.

Avvantaggiato dal favorevole sbocco sull’Adriatico, questo particolarissimo centro cittadino conserva ancora oggi, tra monumenti, luoghi di interesse, chiese e spiagge un fascino inalterato dal trascorrere dei secoli e arricchito dai segni che le varie epoche hanno apportato al suo aspetto.

Attualmente Trani si presenta agli occhi di chi la visita come una tipica città della Puglia adriatica, animata da una vivace vita portuale e da una serie di attrazioni che rientrano in vari ambiti e interessi, capaci di soddisfare le richieste e i desideri di qualsiasi tipo di turista.

Nonostante le dimensioni non eccessive della sua superficie, perdersi per Trani non è poi così difficile.

La quantità di attrazioni e di monumenti, edifici e chiese da visitare è talmente elevata che rende difficile orientarsi anche in un centro storico lontano dalla grandezza delle grandi metropoli.

Per questo motivo puoi considerare l’idea di affidarti ad un tour organizzato che offra la possibilità di non perdere neanche una delle numerose escursioni e passeggiate che questa affascinante cittadina pugliese offre.

Cattedrale di Trani

La Pietra di Trani e la Cattedrale

Molte visite guidate della città non possono far a meno di presentarti e illustrarti uno dei marchi principali di questo luogo, la famosa Pietra di Trani.

Si tratta di una roccia carbonatica, tipica di questa zona della Puglia, composta da carbonato di calcio che in molti scelgono di utilizzare anche per abbellire e impreziosire la pavimentazione della propria abitazione o del proprio ufficio.

La Pietra di Trani è infatti una delle eccellenze assolute della zona, tanto da essere richiesta in tutto il territorio nazionale a prezzi che variano da un minimo di 30 euro ad un massimo di oltre 70 euro al metro quadrato, a seconda dello spessore e della qualità della pietra.

Anche in questo caso, affidarsi ad una guida esperta e conoscitrice del luogo e delle sue tradizioni può risultare determinante per non andare incontro ad inconvenienti e sgradite sorprese.

All’unicità della Pietra di Trani è legato uno dei simboli principali della città, la Basilica cattedrale di Santa Maria Assunta.

L’istantanea di questa chiesa ha tutto il diritto di riuscire a rappresentare la semplicità e la bellezza di questo centro pugliese. Basti pensare alla facciata e al campanile della cattedrale che rappresentano uno dei più importanti esempi dell’architettura romanica in Puglia.

L’edificio è stato costruito durante la dominazione normanna e la sua storia è strettamente connessa a quella del patrono della città, San Nicola Pellegrino.

La storia del santo è particolarmente avvincente. Sbarcato a Trani poco prima di morire, la canonizzazione di Nicola Pellegrino iniziò sotto il pontificato di Urbano II.

In seguito alla sua morte la città conobbe una serie di miracoli e ancora oggi, insieme alle reliquie di San Leucio, la cattedrale di Santa Maria ospita anche le reliquie di San Nicola, conservate nella parte inferiore dell’edificio.
Questi e moltissimi altri particolari, come l’ipogeo in cui sono conservate le reliquie di San Leucio, sono oggetto di un’attenta e precisa spiegazione da parte di tour e visite guidate all’interno della cattedrale.

Il Castello Svevo

Nel visitare Trani non puoi assolutamente perdere un tour al Castello Svevo.

Molto vicino ad altre fortificazioni presenti sul territorio pugliese, questa fortezza è una delle più importanti testimonianze del passaggio svevo in questo meraviglioso angolo d’Italia.

Fatto costruire da Federico II nella prima metà del XIII secolo, il Castello Svevo sorge a pochi passi dalla Cattedrale di Santa Maria ed è praticamente circondato dal mare.

Tra le numerose rassegne di foto della città di Trani, quelle che immortalano la fortezza di epoca medievale sono tra le più interessanti e affascinanti in assoluto.

Utilizzato oggi per mostre ed eventi, il Castello Svevo ospitò, tra le altre cose, anche il secondo matrimonio di Manfredi, figlio di Federico II, con Elena d’Epiro.

Tra le varie escursioni organizzate nell’ambito di visite guidate, quella che vi porta tra i corridoi e i segreti del Castello Svevo è una delle più interessanti.

Se sei un appassionato di storia e di architettura, ma anche se semplicemente desideri vivere la tua esperienza di viaggio a Trani nel modo più completo possibile, perdendoti tra le tradizioni, le leggende e gli avvenimenti dal fascino immortale che rendono unica questa piccola cittadina che affaccia sull’Adriatico, non devi assolutamente omettere dal tuo itinerario la visita al castello.

In anni recenti qui sono stati compiute importanti opere di restauro che hanno riguardato in particolare la facciata orientale, che si affaccia su piazza Manfredi, la torretta dell’orologio e il cortile minore che fa da prologo all’accesso al cortile principale. Nei pochi passi che separano la Cattedrale di Trani dal Castello Svevo è facile perdersi, in un batter d’occhio, tra un’epoca e l’altra.

Visitare il centro storico di Trani

Ma il fascino della cittadina pugliese non finisce qui.

Molte gite organizzate, infatti, riescono a trasmettere ai visitatori tutto il fascino e l’importanza del centro storico di Trani che va ben al di là dei monumenti e delle chiese. Il cuore nevralgico della città è divisibile in tre parti che si sono sviluppate in tre momenti storici diversi.

Nella zona più vicina al porto, a pochi chilometri dalla cattedrale, sorgono alcuni palazzi monumentali che vale davvero la pena visitare insieme accompagnati da una guida.

Tra queste spiccano Palazzo Surdo, Palazzo Lopez e Palazzo Covelli. Inoltre, per chi desidera lasciarsi andare al relax di una bella passeggiata, la villa comunale è la soluzione ideale. Si tratta dello spazio verde più grande della città che, oltre a concedere rilassanti momenti a contatto con la natura, regala anche scorci di panorama suggestivi che si affacciano sul lungomare e permettono di abbracciare con lo sguardo una fetta ampia di territorio che arriva fino al Monastero di Santa Maria Colonna.

Uno dei tour più suggestivi di Trani riguarda sicuramente il quartiere ebraico.

In questo angusto e interessante angolo della città, un tempo, sorgevano ben quattro sinagoghe che nel Cinquecento furono convertite in chiese cattoliche.

Una di queste, però, è stata recentemente convertita in sinagoga e rappresenta ancora oggi una delle mete turistiche più originali e ricche di fascino dell’intera città.

Si tratta della sinagoga Scolanova la cui storia racchiude in sé una sorta di tormento interiore che ha accompagnato quest’edificio dalla sua costruzione fino alla decisione di farla ritornare alla sua funzione originaria nel 2005.

La costruzione risale al XIII secolo ed è caratterizzata completamente da una muratura in pietra calcarea. Nell’antico quartiere ebraico, insieme alla sinagoga Scolanova, è resistito anche il museo Sant’Anna, noto anche come Sinagoga Grande, che è una delle più importanti testimonianze della comunità ebraica di Trani.

Vacanze a Trani

Come la maggior parte delle bellissime località che impreziosiscono le coste pugliesi, anche Trani è una meta turistica e balneare dalle potenzialità eccezionali.

Oltre alla bellezza paesaggistica e alla possibilità di effettuare gite ed escursioni organizzate, in città puoi godere anche dello splendido mare e delle suggestive spiagge per cui la regione pugliese è tanto famosa in Italia e in tutto il mondo.

Trani è una cittadina tranquilla che, anche in estate, offre la possibilità di conciliare la voglia di mare con l’irrefrenabile desiderio di divertirsi e staccare la spina.

Tra i principali punti di forza di questa cittadina pugliese figurano senza ombra di dubbio le numerose spiagge, belle da visitare e molto piacevoli da ammirare.

La costa adriatica che racchiude nel giro di pochi chilometri le province di Trani, Bisceglie e Barletta permette a centinaia di turisti e bagnanti ogni anno di godere di un mare limpido e di spiagge molto particolari, le cui caratteristiche variano da un posto all’altro.

Dalla spiaggia di sabbia a quella di ciottoli o pietre, in queste località potrai divertirti a girare e scegliere la sistemazione che meglio risponde alle tue pretese balneari.

Ciò che conta maggiormente sono lo splendore e la bellezza che la costa adriatica e il mare che lambisce questa parte di Puglia riesce ad offrire immancabilmente, ogni estate, ai suoi visitatori.

Se scegli Trani, molto probabilmente, avrai anche voglia di divertirti e di assaggiare le squisite specialità culinarie del posto.

Ebbene la piccola cittadina pugliese fa proprio al caso tuo.

Tra un assaggio e l’altro di dolci tipici, come il famoso pasticciotto o la ciambella pugliese, Trani ti regala soprattutto la possibilità di non annoiarti mai.

Al centro così come in zone un po’ più distanti puoi partecipare a serate ed eventi di grande interesse e divertimento che rendono ancor più piacevole la tua permanenza in città.

Cosa visitare nei dintorni di Trani

Un altro vantaggio offerto dalla città di Trani consiste nella posizione.

Grazie all’aiuto di una guida esperta, Trani è molto comoda anche per visitare altre città dell’Adriatico.

A questo proposito puoi consultare una piccola guida su cosa visitare a Barletta o su cosa visitare in altri piccoli centri come Andria e Bisceglie.

Barletta in particolare, che dista meno di 13 chilometri da Trani, è il capoluogo della provincia che comprende anche Trani e Andria. Anche qui puoi perderti tra siti di interesse storico e artistico senza rinunciare a serate e divertimenti serali.

Una delle attrazioni principali è sicuramente la collezione De Nittis custodita accuratamente nella Pinacoteca omonima. Tra i simboli più importanti della località puoi ammirare il Colosso di Barletta che fa da preludio alla vicina Basilica del Santo Sepolcro, il principale luogo di culto presente a Barletta.

Andria, se possibile, è ancora più ricca di attrazioni.

Nota anche come città dei tre campanili, questa splendida località pugliese ospita anche il simbolo per eccellenza della regione: Castel del Monte.

Considerato monumento nazionale e patrimonio dell’umanità dell’Unesco, il castello è una delle mete italiane più ambite dai turisti perché concilia arte, storia e architettura con le bellezze paesaggistiche della Puglia.

La fortezza sorge infatti nel Parco nazionale dell’Alta Murgia.

Infine puoi completare il tour della zona con una visita guidata a Bisceglie, distante meno di 9 chilometri da Trani. Meno popolata delle altre tre province, Bisceglie è molto apprezzata dai turisti per la pulizia del mare e delle spiagge. In particolare, le spiagge di Scalette e Salsello che sono tra le più belle e tranquille dell’intera Puglia.

Anche qui puoi goderti la bellezza eterna del centro storico e dei monumenti mentre trascorri indimenticabili giorni all’insegna del romanticismo, del relax e dell’ottima cucina della regione pugliese.

[Torna su questa pagina per continuare a leggere]

>> TOUR A TRANI <<